Qual è il metodo del lascito?

La valutazione patrimoniale è un metodo semplice. Si basa su una semplice somma algebrica delle attività e delle passività nei confronti di terzi della società. Nel suo complesso, l’azienda si presenta come un cumulo di beni e debiti il cui valore deve essere definito in modo indipendente. Una valutazione di una società basata su metodi patrimoniali può essere applicata nei seguenti casi: holding, fabbriche, distribuzione, commercio e tutte le società immobiliari. Sono escluse le società informatiche o di servizi e le start-up. Quindi, per le aziende privilegiate, il metodo patrimoniale è uno strumento prezioso per misurare la storia dell’azienda e un mezzo per determinare una soglia minima di dismissione.

Metodi attivi e passivi basati sullo stato patrimoniale

Questi metodi sono rilevanti per la valutazione delle attività di società che hanno attività significative e la cui redditività non è molto importante, come ad esempio una società immobiliare o un settore industriale. Tuttavia, saranno meno rilevanti per le attività di servizio, ad esempio. Esistono due diversi metodi per la valutazione dei beni:

– Attività nette contabili rettificate (ANCC)

Si tratta di prendere solo i valori reali delle attività e delle passività eliminando i non valori (spese di formazione) e di rideterminare le voci tenendo conto del loro valore di mercato.

ANCC = attività effettive – passività effettive

– Valore netto contabile rivalutato (RNAV)

Questo metodo prende l’ANCC e aggiunge la rivalutazione dell’avviamento chiamato buona volontà (GW= (RE- (i x capitale investito)), si stabilisce come segue:

Valore dell’azienda = ANCC + GW

Determinazione del valore patrimoniale di una società

Per avere un valore coerente e realistico, è necessario definire chiaramente il contesto della valutazione di un’azienda. Devi sapere se sei in un processo di vendita asset by asset o di continuità aziendale. Se si tratta di non continuità delle operazioni, verrà prestata particolare attenzione alla tassazione legata alle varie cessioni. Pertanto, eliminati dallo sfruttamento, le attività mostreranno, al momento del loro trasferimento, utili o perdite in conto capitale che consentiranno di adeguare il valore della società.