compte bancaire

Il settore bancario, in Italia, è in continua evoluzione sia dal lato « consumer » che da quello « business ». Se qualche anno fa gli istituti hanno iniziato a offrire dei bonus di benvenuto ai clienti privati, in seguito sono nate diverse piattaforme bancarie « aperte » destinate a rispondere alle esigenze di piccole e medie imprese. Si è poi assistito a un’ulteriore evoluzione, che ha visto come protagoniste le banche digitali. D’altro canto le aziende, indipendentemente dalla tipologia, giro d’affari e numero di dipendenti, hanno necessità ben diverse da quelle degli utenti privati. Oltre a richiedere la separazione tra spese personali e aziendali, le realtà commerciali devono poter accedere a servizi utili nella gestione della cassa, includendo anche strumenti efficaci per effettuare l’anticipo fatture e il pagamento degli stipendi. Nei prossimi paragrafi vedremo come procedere per l’apertura di conto corrente business online.

Meglio un conto corrente online o offline?

Se le banche fisiche hanno favorito la diffusione dei conti business tradizionali, da qualche anno a questa parte si sono affiancate le moderne neo-banche (o challenger banks), capaci di offrire conti correnti aziendali online. È obbligatorio aprire un conto corrente aziendale? No, ma si rivela una scelta sicuramente vantaggiosa per qualunque impresa. Un conto online può essere impiegato come unico conto corrente aziendale per realtà che non richiedano esigenze specifiche (ciò accade, ad esempio, quando l’attività è tale da non rendere necessario il ricorso ai prestiti). Ma un conto corrente aziendale online può anche proporsi come conto di pagamento « parallelo » al conto corrente principale, distinguendosi per una gestione più rapida dei pagamenti e delle spese aziendali.

Economicità, semplicità e praticità: i punti di forza dei conti business online

Parlando delle banche online, occorre innanzitutto ricordare come l’assenza di filiali fisiche si sia riflessa in una notevole riduzione dei costi fissi. A beneficiarne, di conseguenza, sono gli utenti. Le banche online presentano una struttura di costi particolarmente snella, fornendo servizi di qualità gestibili direttamente da App Web o da App mobile. Anche le tariffe, poste a confronto con quelle delle banche tradizionali, risultano decisamente più contenute. È possibile aprire un conto corrente business dal proprio ufficio, senza doversi recare in banca, personalizzando l’interfaccia e servizi in base alle esigenze. Dalle disposizioni di pagamento alla richiesta di carte aggiuntive, le operazioni sono gestibili essere comodamente dallo schermo del Pc, smartphone o tablet in qualsiasi momento della giornata e ovunque ci si venga a trovare.

Flessibilità e accessibilità dei conti online

L’elevata qualità dei servizi è garantita dalla grande flessibilità dei conti aziendali online, evidente già al momento dell’apertura. Già detto del risparmio derivante dal minore impatto dei costi fissi, merita di essere sottolineata la trasparenza. I fogli informativi delle banche online, visualizzabili e scaricabili dalle pagine web ufficiali delle diverse banche, si rivelano estremamente sintetici senza risultare eccessivi, fornendo in modo trasparente tutte le informazioni utili agli utenti. Altro punto di forza del conto bancario aziendale online è l’accessibilità. La quotidianità bancaria può così essere gestita interamente online.
Il numero delle banche online è cresciuto notevolmente negli ultimi tempi. Tecnologie sempre più evolute, e sistemi di protezione in grado di tutelare come meritano sia le informazioni personali trasmesse che le transazioni effettuate, rendono sicuro e affidabile un qualunque conto bancario aziendale online.

L’apertura di un conto bancario online: come procedere

Aprire conto corrente aziendale on line è un’operazione veloce e sicura. Se per attivare un conto aziendale in una banca tradizionale è richiesta qualche ora di tempo, la procedura da seguire si rivela ancora più veloce nel caso dei conti online. Normalmente sono sufficienti una quindicina di minuti per portarla a termine, anche senza interfacciarsi direttamente con il personale della banca. Per quanto concerne i documenti è necessario l’invio in formato elettronico dei documenti di identità (purché in corso di validità) delle persone fisiche che dispongono di poteri di firma (i principali sono gli amministratori e i procuratori), accompagnati dalla tessera sanitaria (o codice fiscale). L’unico certificato aziendale richiesto, invece, è la copia della visura camerale aggiornata, rilasciata dalla Camera di commercio, l’atto costitutivo, lo statuto e i verbali di nomina degli amministratori (in cui siano indicati i rispettivi poteri). Se ad aprire un conto bancario aziendale online è un professionista occorrerà anche la copia del certificato attestante l’esistenza delle partite IVA. Solo nel caso in cui l’apertura del conto veda coinvolta un’azienda partecipata da più soci con il 25% (o una percentuale maggiore) del capitale sociale, o per favorire i controlli antiriciclaggio, potrebbe essere richiesto l’invio di ulteriori documenti. Le tempistiche relative alla verifica dei documenti, pur variando a seconda della banca online presa in considerazione, tendono a non superare le 24 ore.